Il Ministero dello Sviluppo Economico ha stabilito le modalità ed i termini di presentazione delle domande per l’assegnazione e l’erogazione dei contributi, tramite voucher, per la digitalizzazione delle PMI.

Dopo 3 anni e mezzo dall’approvazione della legge del febbraio 2014 . Presto disponibili 100 milioni di euro per le piccole e medie aziende, che avranno un modo in più per innovarsi e migliorare le proprie tecnologie digitali.

A cosa sono destinati questi fondi?

Le risorse sono destinate all’acquisto di software e hardware, per i servizi di consulenza specialistica  che consentono il miglioramento dell’efficienza aziendale e per lo sviluppo di soluzioni di e-commerce, inclusi i programmi per la gestione delle transazioni commerciali online e i sistemi di sicurezza della concessione di rete. Inoltre i finanziamenti possono coprire i costi per la connettività a banda larga e ultra larga anche per la formazione qualificata di titolari, dipendenti, soci e amministratori in materia di ICT.

I fondi potranno essere usati anche per finanziare l’adozione di strumenti tecnologici per permettere il collegamento alla rete internet mediante la tecnologia digitale. I voucher coprono l’acquisto e  l’attivazione di decoder e parabole in aree con condizioni geomorfologiche compatibili con la sostenibilità sia economica che ambientale.

Chi può usare i voucher?

I voucher possono finanziare fino al 50% della spesa sostenuta dall’impresa. Le domande possono essere presentate solo dalle PMI con sede legale sul territorio nazionale e iscritte al Registro delle imprese della Camera di commercio territorialmente competente. Inoltre le imprese non devono aver ricevuto altri contributi pubblici, non devono trovarsi in fallimento o in liquidazione.

I voucher andranno divisi così: Circa 67 milioni di euro sono riservati al finanziamento della digitalizzazione nelle regioni del Centro-Nord, mentre 33 milioni vanno alle regioni del sud.

Termini per la presentazione della domanda

Le aziende hanno dal 30 Gennaio al 9 Febbraio 2018 per presentare le domande. Verificata la documentazione finale che le imprese sono tenute a presentare entro 30 giorni dalla data di ultimazione delle spese, che dovranno essere sostenute dopo la comunicazione dell’avvenuta prenotazione del contributo, il Ministero determinerà l’importo del Voucher da erogare in relazione ai titoli di spesa risultati ammissibili.

Entro un mese dalla chiusura dello sportello il Ministero adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher, su base regionale, contenente l’indicazione delle imprese e dell’importo dell’agevolazione prenotata.