Iniziamo dal principio, Giugno 2016: LinkedIn, il social network di fama mondiale incentrato sullo sviluppo di contatti professionali sul web e sulla diffusione di contenuti relativi al mercato del lavoro, viene acquisito da Microsoft per 26,2 miliardi di dollari. Una cifra assolutamente non indifferente, al contrario, considerata tra le più onorese tra le offerte della tech industry degli ultimi anni. Tale acquisizione non ha comportato degli stravolgimenti della piattaforma. Partendo da questa informazione, quali cambiamenti, che si tradurranno in migliorie, si prevedono nel 2018?

Integrazione App Microsoft

Sicuramente determinante per apportare dei miglioramenti e un migliore utilizzo della piattaforma, l’integrazione con le App Microsoft. Potremmo considerarlo un obiettivo fondamentale da raggiungere in questo nuovo anno. Tale integrazione, già in atto, sarà implementata e migliorata nel 2018. In che modo? Le aziende che possiedono strumenti Microsoft potranno avere una migliore esperienza utente, annessa alla possibilità di trovare più facilmente collaboratori potenziali. Tutto ciò comporterà per le aziende un risparmio di tempo non indifferente.

2018: l’Anno dei Contenuti Video

Ne abbiamo già parlato la scorsa settimana: il 2018 sarà l’anno dei video. I contenuti video rappresentano il trend del momento e LinkedIn ha deciso di cavalcare l’onda, puntando maggiormente sulla promozione di contenuti video rispetto al passato. Dall’estate 2016 sulla piattaforma è possibile pubblicare video sul proprio profilo, in seguito è stata aggiunta la possibilità di utilizzare geo-filtri per conferenze ed eventi.  Si tratta di filtri che si attivano in base alla posizione dell’utente e che possono essere usati esclusivamente durante l’evento. Lo scopo? Aumentare il coinvolgimento dei partecipanti.

Ricerca di Lavoro e Recruiting su LinkedIn

LinkedIn permette di offrire agli utenti consigli adeguati per un’efficace posizionamento professionale.

Prevista per il 2018, sulla piattaforma, un’evoluzione dei programmi di formazione che aiuterà a comprendere i cambiamenti e le tendenze nel proprio settore di riferimento. Un obiettivo fondamentale posto da LinkedIn nel 2018 riguarda l’esecuzione di un lavoro ben preciso sulla raccolta dei dati dei 500 milioni di utenti presenti sulla piattaforma.

Interessante, anche l’innovazione messa in atto in campo recruiting: a ottobre 2017 LinkedIn ha lanciato la versione beta di Talent Insight, strumento che permette ai recruiter di condurre la ricerca dei giusti candidati per la posizione richiesta in maniera appronfondita.

Il 2018 si prospetta ricco di novità e cambiamenti, che contribuiranno probabilmente ad una maggiore affermazione della piattaforma come leader nel proprio settore.